Italia, Buffon, Barzagli e Chiellini dicono addio: ecco i possibili sostituti




Con il pareggio di ieri sera contro la Svezia e che è costata la clamorosa esclusione dai Mondiali di Russia 2018 per l’Italia, Gianluigi Buffon, Andrea Barzagli e Giorgio Chiellini hanno detto addio alla nazionale. Sebbene il centrale livornese della Juventus ha detto che ci deve pensare, Gigi e Andrea hanno già annunciato l’addio agli azzurri ma è doveroso adesso trovare i potenziali sostituti a tutti e tre, poiché difficilmente si rimpiazzano tre pilastri come loro. Quindi la domanda è: per ripartire chi li potrebbe sostituire loro tre in Nazionale? Andiamo per gradi.

Donnarumma o Perin post Buffon? – come affermato ieri sera dal capitano della Juventus, i sostituti di Buffon saranno sicuramente Gianluigi Donnarumma e Mattia Perin però il problema è un altro: riusciranno a sostituire una leggenda e un leader come Gigi? La risposta è difficile da darla adesso perché, se il portiere del Milan l’anno scorso aveva fatto vedere delle cose straordinarie in campo, quest’anno sta dando segni di discontinuità e pecca anche di essere troppo acerbo visto che ha appena 18 anni. Al contrario di Perin che è un buon portiere, ma che pecca invece di troppi problemi fisici e di qualche errore di concentrazione.




Rugani e Caldara eterne promesse – dopo un’analisi dettagliata sui possibili candidati per prendere il posto di Buffon al trono, ecco che si arriva a pensare a chi potrà sostituire due pilastri come Barzagli e Chiellini? Sarà dura, soprattutto il numero 15 juventino che ha vinto anche un mondiale nel 2006, mentre Giorgio è un guerriero e un esempio da seguire. I possibili sostituti possono essere delle grandi promesse: Daniele Rugani e Mattia Caldara, entrambi di proprietà della Juventus ed entrambi talenti che possono diventare punti cardini della Juve e della Nazionale. Il numero 24 juventino è già nella rosa della Vecchia Signora, nonché nel giro della Nazionale da almeno due anni; al contrario di Caldara che si sta facendo le ossa all’Atalanta ma che sta già dimostrando di essere un predestinato e di meritarsi di giocare in un top club come la Juventus, nella quale ci farà parte dal 1° luglio 2018. Poi altri giocatori bianconeri che potranno essere protagonisti negli azzurri in futuro saranno sicuramente Federico Bernardeschi e Rolando Mandragora. Il secondo è in prestito al Crotone, ma è solo di passaggio dato che il suo futuro sarà sicuramente a tinte bianconere, al contrario di Berna che ne fa già parte e sta impressionando tutti. Mandragora potrebbe prendere il posto di Daniele De Rossi in Nazionale.

Di sicuro, per capire chi sostituirà i senatori della Nazionale ci vorrà tempo, ma i possibili sostituti ci sono e si dovrebbero spronare e valorizzare questi giovani di grandissimo talento. Da loro gli azzurri devono ripartire per arrivare sicuramente bene agli Europei nel 2020.

 

Giornalebianocnero.it




Lascia un commento